LaFerrari

Menu

Architettura

Per realizzare “LaFerrari” la Casa di Maranello ha sfruttato al massimo la sua capacità di innovare. La vettura è infatti stata realizzata con l’obiettivo di ottenere una maggiore efficienza aerodinamica, una distribuzione dei pesi ideale, la maggiore riduzione possibile dell’altezza baricentro e soprattutto una perfetta integrazione del nuovo sistema ibrido, il tutto senza penalizzare abitabilità ed accessibilità mantenendo le dimensioni contenute.

  • The centre of gravity was lowered by 35 mm
  • 59% weight to the rear

Rispetto alla precedente serie speciale, la carrozzeria è più stretta e più bassa e il baricentro è stato abbassato di 35 millimetri. Totalmente riprogettato il layout, l'integrazione di tutti i principali componenti e l'interfaccia uomo-macchina, con conseguente miglioramento di maneggevolezza e reattività della vettura. Completamente rivista la distribuzione dei pesi, con il 59% del peso al posteriore, tutte le masse concentrate all'interno del passo, così da ottenere un basso momento polare di inerzia e di conseguenza eccellente reattività, aderenza e stabilità in ogni condizione di guida.

  • the cross between sports car and F1 single seater
  • Individual settings for pedal box and the steering wheel

Una delle più grandi sfide nel progettare e realizzare “LaFerrari” è stata l'installazione del sistema ibrido. Nello stesso passo e lunghezza della Enzo, sono stati alloggiati sia il sistema ibrido che il cambio F1 a doppia frizione, con i relativi sottosistemi di raffreddamento. In sostanza, grazie ad un meticoloso lavoro di ingegneria e design, convivono le meccaniche di due vetture, nello spazio in precedenza occupato solo da una.

Sfruttando l'esperienza della F1 in tema di ergonomia è stata studiata una posizione di guida che prevede una maggiore inclinazione per la parte superiore del corpo rispetto a quanto avviene normalmente sulle vetture da strada, così come per braccia e gambe. In questo modo “LaFerrari” rappresenta il punto di incontro tra vetture sportive e monoposto di F1. Questo anche grazie ad un sedile completamente integrato al telaio e personalizzabile in base alle caratteristiche fisiche del proprietario.

La pedaliera è regolabile, per garantire un controllo preciso dei pedali freno e acceleratore. Allo stesso modo il nuovo volante, più piccolo, è regolabile in profondità e in altezza. Grazie al design del telaio e al sistema di apertura delle porte, salita e discesa dalla vettura sono facilitate, senza compromettere lo spazio a bordo.

All various functions are integrate on the wheel